Cari e vecchi ricordi
che erano stati sepolti sotto cumuli polverosi
di nuove ed effimere emozioni,
riaffiorano inaspettate
colpevoli di troppa ingenuità per il presente.
Improvvisi scoppiano come bolle
di colore che si sparge su ciò che li circonda.
Li avevo abbandonati è questo il mio errore,
così quando si sono presentati davanti a me
ho avuto solo il tempo di riconoscerli
per poi assistere allo scoppio.
Ora sopra quei ricordi
neanche più la rabbia si riesce a depositare.

E’ solo la delusione
che tutto ciò di presente
era poco più di una finzione,
che gioivo di aspetti secondari,
dimentica che alla base c’era tutt’altro.